urbanplanners.it

Strumenti per la pianificazione territoriale urbanistica ed ambientale

facebook
twitter
up

urbanplanners.it

Strumenti per la pianificazione territoriale urbanistica ed ambientale

La sezione NOTIZIE del sito contiene i principali aggiornamenti che riguardano la professione del pianificatore territoriale e offre strumenti utili a tutti coloro che si occupano di pianificazione territoriale e urbanistica. I contenuti della sezione spaziano dall'urbanistica alle smart cities, dal paesaggio al recupero di aree dismesse, dai GIS alle leggi urbanistiche, dagli eventi principali alle opportunità di lavoro, e molto altro. La sezione è composta da tutti gli altri contenuti pubblicati nelle diverse sezioni del sito.


Iscriviti alla newsletter
14/01/2016, 00:12

GIS, geografia



Popolazione-delle-città-del-mondo-1950---2030


 Una mappa racconta le trasformazioni urbane globali



Nel corso degli ultimi 60 anni profonde trasformazioni hanno interessato le città di tutto il mondo. Nel 1950 il 30% della popolazione mondiale viveva nella città. Nel 2015 tale valore è arrivato al 54% e si prevede che nel 2050 la popolazione urbana raggiunga i due terzi della popolazione globale. Per comprendere la crescita della città mondiali è stata creata una mappa interattiva analizzando i dati della popolazione delle Nazioni Unite. 

La mappa, creata da D. Smith con CartoDB, utilizza cerchi proporzionali per rappresentare la quantità di popolazione della città negli anni 1950, 1990, 2015 e 2030, mettendo in evidenza le regioni del globo con la più spettacolare crescita urbana e il periodo di tempo in cui si è verificata questa crescita. 

Cina, India, Africa e America Latina emergono immediatamente dalla mappa, mentre l’Europa è in gran parte statica (tranne che per la Turchia). E’ possibile visualizzare i grafici delle serie storiche e statistiche per le singole città, spostando il cursore su ogni città. Il sito comprende anche le query delle statistiche della città, ad esempio mettendo in evidenza le più grandi città del mondo in anni diversi. E ’incredibile vedere i cambiamenti tra il 1950 e il 2015. Londra era la terza città più grande del mondo nel 1950, e adesso è solamente al 36 ° posto. Nel 1950 all’interno della top 12 delle città mondiali non vi erano né le città africane e nemmeno quelle indiane, ma entro il 2030 questo elenco è destinato ad essere dominato dal Sud Est Asiatico e dell’Africa orientale.

Il ritmo del recente cambiamento a livello urbano è senza precedenti nella storia umana. Shanghai, ad esempio, ha guadagnato 16 milioni di persone tra il 1990 e il 2015, Pechino 13,6 milioni, 11 milioni Dacca. Delhi ha guadagnato 16 milioni di abitanti tra il 1990-2015 ed è ora seconda città più grande del mondo con 26 milioni di abitanti. Delhi probabilmente supererà Tokyo nel diventare la città più grande del mondo nel 2030 con quasi 40m residenti. Piccole città come Shenzhen, Xiamen e Dubai sono diventate città con diversi milioni di abitanti in poco più di due decenni. 

Negli anni 1960 e 1970, la crescita economica in Giappone, Messico, Brasile e poi in Corea del Sud ha prodotto una rapida crescita urbana. Questa crescita ha raggiunto il picco nel 1990 in Giappone, nel 2000 in Corea del Sud, e le popolazioni della città sono ora ai massimi livelli in America Latina. Questo è il tipico ciclo residenziale di stabilizzazione della popolazione in una fase successiva allo sviluppo. La rapida crescita della Cina e dell’India è stata molto più recente e ha subito un’accelerazione negli anni 1990 e 2000. Si prevede che la crescita della Cina rallenti nel corso dei prossimi due decenni, e la sua popolazione totale arrivi a un picco intorno al 2025. La crescita della popolazione dell’India continuerà a lungo, ancora fino a circa il 2060, visto che ha ancora un enorme popolazione rurale di 800 milioni di persone, di cui una percentuale significativa andrà a vivere in città. Molti paesi dell’Africa sub-sahariana sono solo all’inizio la loro rapida espansione urbana. Lagos avrà 11 milioni di abitanti tra il 2015 e il 2030, Kinshasa 8.000.000, Dar es Salaam 5,6 milioni e Luanda 4,9 milioni.

Mentre la percentuale di residenti urbani che vivono nelle grandi città è in aumento, è importante rendersi conto che il 50% della popolazione urbana mondiale vive in insediamenti di meno di 500 mila abitanti. La soglia minima di popolazione per le città incluse in questa mappa è 300 mila abitanti. 

Per visualizzare la mappa: link




1
Categorie
Parole chiave

urbanplanners.it

Strumenti per la pianificazione territoriale urbanistica ed ambientale


Create a website